TR>
logo 3KB 05/04/2005 Immagine di
Enrico PERISSINOTTO
Ripresa da Villa Tatti
Massa Marittima (Gr)
Sezione
Ammassi
M 13 Perissinotto: 148 KB
AMMASSO GLOBULARE M 13 (NGC 6205) CON GALASSIA NGC 6207
AMMASSO GLOBULARE M 13 (NGC 6205)
Tipo: V (NGC-IC)
Ascensione retta: 16h 41m 41,44s; declinazione: +36° 27' 36,9"
Dimensioni: asse maggiore 23,2'; magnitudine: 5,8
Distanza: 25.100 al (7.965 pc)
Età stimata: 12-13 miliardi d'anni
Descrizione del Dreyer: GCL,EB,VRI,VGECM,*11
Distanza da 44-Eta Herculis (SAO 65504): 02° 28' 00" (J2000.0)
GALASSIA NGC 6207 (SPIRALE)
Catalogata anche come UGC10521 / MCG6-37-7 / CGCG197-7 / PGC 58827
Ascensione retta: 16h 43m 06,3s ; declinazione: +36° 50' 17"
Dimensioni: 2,0x1,0'; magnitudine: 11,6
Descrizione del Dreyer: PB,PL,E45,VGMBM
Distanza da M13: 00° 27' 43" (2000.0)

In questa pagina ho inserito la fotografia digitale del socio Enrico Perissinotto, il quale ha ripreso l'ammasso globulare M 13 assieme alla galassia spirale NGC 6207, una galassia prospetticamente vicina all'ammasso (dista mezzo grado), entrambi situati nella costellazione di Ercole. Facendo il confronto fra l'immagine qui sopra e quella sotto, opera di Mauro Zorzenon, si può fare un confronto diretto la qualità d'una ripresa digitale e di una su pellicola chimica fatta solo cinque prima. Il confronto è già di per se improponibile, specialmente se si considera che il cielo friulano, come quasi tutte le zone italiane, ha un inquinamento luminoso piuttosto pesante, il quale riduce ulteriormente la resa delle pellicole chimiche! Questo è comunque l'avanzamento tecnologico avvenuto nei dispositivi fotografici di questi anni. Per la descrizione degli oggetti leggete la scheda più sotto in questa pagina. Nell'immagine è presente pure la debole galassia IC 4617 di tredicesima magnitudine, situata poco in alto a sinistra dell'ammasso, a circa metà strada tra M 13 e NGC 6207.

L'immagine è di 731x600 pixel, a 16,7 milioni di colori, con una dimensione di 2,5 MB, qui compressa di trenta volte a 46 KB. Cliccando l'immagine l'ingrandirete a 1280x1051 pixel.

Telescopio Rifrattore: Astro-Physics da 130 EDF da 130 mm di diametro; f/6
Digicam: Canon D20
Sensibilità: 800 ISO equivalenti
Tempo d'integrazione: somma di 10 immagini da 3 minuti ciascuna
Guida in parallelo: Pentax 75
CCD per l'inseguimento: SBIG ST4
Software: somma e elaborazione mediante Astroart e Adobe Photoshop
Seeing: buono (7/10)

Ammassi | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli
Homepage
Copyright © 2000 di Lucio Furlanetto (testo) e Mauro Zorzenon (immagine)
Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved

Pagina inserita in rete: 22 settembre 2000; ultimo aggiornamento (2º): 14 novembre 2014

logo 3KB 02/05/2000
23:20 T.U.
Immagine di
Mauro ZORZENON
Ripresa dal
Monte Matajur (Ud)
Sezione
Ammassi
Globular cluster M 13: 46 KB
AMMASSO GLOBULARE M 13 - NGC 6205
Tipo: V (NGC-IC)
Ascensione retta: 16h 41m 41,44s; declinazione: +36° 27' 36,9"
Dimensioni: asse maggiore 23,2'; magnitudine: 5,8
Distanza: 25.100 al (7.965 pc)
Età stimata: 12-13 miliardi d'anni
Descrizione del Dreyer: GCL,EB,VRI,VGECM,*11
Distanza da 44-Eta Herculis (SAO 65504): 02° 28' 00" (J2000.0)
GALASSIA NGC 6207 (SPIRALE)
Catalogata anche come UGC10521 / MCG6-37-7 / CGCG197-7 / PGC 58827
Ascensione retta: 16h 43m 06.3s ; declinazione: +36 50' 17"
Dimensioni: 2.0 x 1.0' ; magnitudine: 11.6
Descrizione del Dreyer: PB,PL,E45,VGMBM
Distanza da M13: 00 27' 43" (2000.0)

Nella fotografia di Mauro Zorzenon si vede l'ammasso globulare M 13/NGC 6205, situato nella costellazione di Ercole. E' un oggetto tra i più belli del nostro cielo, sicuramente il globulare più famoso e conosciuto tra i globulari. Essendo al limite della visibilità di una persona normale, in condizioni di cielo sereno e buona trasparenza atmosferica si nota come una macchia indistinta situato nella parte destra della testa dell'eroe mitologico Ercole (dal quale ha preso il nome la costellazione). Per questo motivo l'oggetto è stato osservato sin dall'antichità e Charles Messier lo inserì nel suo catalogo di oggetti. Ad esso sono dedicate varie pagine del sito, con varie immagini ccd.
Nel campo della ripresa, sulla destra e all'altezza di M 13 a circa mezzo grado da questo, è visibile una piccola galassia, NGC 6207. E' una spirale di piccola dimensione angolare, pertanto non si riescono a aprrezzare dettagli superficiali d'una certa importanza, eccetto che notare un nucleo relativamente brillante, rispetto al disco, e d'apparenza puntiforme.

L'immagine di 800x557 pixel, a 16,7 milioni di colori, con una dimensione di 2,5 MB, qui compressa di trenta volte a 46 KB.

Telescopio Rifrattore: Celestron Schmidt-Casségrain da 235 mm di diametro a f/6,3
Diapositiva: Kodak E200 esposta a 1000 ISO
Tempo d'esposizione: 20 minuti

Ammassi | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli
Homepage
Copyright © 2000 di Lucio Furlanetto (testo) e Mauro Zorzenon (immagine)
Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved

Pagina inserita in rete: 22 settembre 2000; ultimo aggiornamento (2º): 14 novembre 2014