3KB 05/02/1998
ore 19:45 T.U. circa
Immagine di Rolando LIGUSTRI S. Antonio Talmassons (Udine) Sezione Pianeti
Occultazione 33 KB
OCCULTAZIONE DI ALDEBARAN DEL 05/02/1998

Nell'immagine si vede la stella Aldebaran (Alfa Tauri) pochi minuti dopo essere ricomparsa da "dietro" la Luna. La stella pi luminosa del Toro, essendo vicinissima all'eclittica, pu venire eclissata dal nostro satellite naturale. Quando questo accade, come in questi mesi, le eclissi sono multiple, cio accadono in un certo numero intervallate da peridodi multipli del mese lunare; ovviamente da una singola localit della Terra non possbile assistere a tutte le eclissi di un ciclo. Il Polo Nord lunare in alto a sinistra.

Nell'immagine sono visibili i particolari lunari del lembo a nord-est, con alcuni, come il Mare Hunboldtianum, visibili cos bene sono in particolari giorni durante i quali la librazione lunare favorevole a questa zona. S'intravvedono pure i crateri Eudoxus, Aristoteles e Mitchell (al centro a sinistra), Burg e Baily (alla loro destra), Hercules, Atlas, Eudymion, De La Rue (al centro nell'immagine). Il Mare Hunboldtianum la zona scura proprio sul lembo lunare "dietro" al quale riapparsa Aldebaran. Il bacino scuro in basso a destra il Mare Crisium, mentre quello in basso a sinistra il Mare Serenitatis, di cui s' parlato anche in altre pagine del sito. La catena montagnosa che limita a "sinistra" il Mare Serenitatis, e che prosegue fino ai crateri Eudoxus e Aristoteles, il Caucaso (Monti Caucasus).

Telescopio : MEADE SC 8" - f/10 ridotto a 800 mm.
C.C.D. : STARLIGHT SXL8
Tempo di integrazione : 0.25 s
Filtro usato : Rosso
Immagine pubblicata su Il Cielo n 18 (aprile 1998).

Vai a la Luna
Vai ai Testi del CAST
Vai a Fotografia, ccd e ricerca

Vai alla Homepage del C.AS.T.
Copyright © 1998 by Lucio Furlanetto (testo) e Rolando Ligustri (immagine)

Pagina caricata in rete: 5 febbraio 1998; ultimo aggiornamento (4): 6 novembre 2001