logo 3KB Marzo 2010 Immagine di
Fabrizio ROMANELLO
Ripresa dal
Monte Matajur (Ud)
Sezione
Nebulose
Cone nebulae with open cluster NGC 2264: 88 KB; click on the image to enlarge
NEBULOSA CONO E AMMASSO APERTO NGC 2264
Ascensione retta ammasso aperto: 06h 41m; declinazione ammasso aperto: +09° 53'
Classificazione ammasso aperto: III 3 m n
Diametro ammasso aperto: 20'; magnitudine ammasso: 3,9; magnitudine della stella più brillante: 4,6
Tipo nebulosa: Regione HII; dimensioni nebulosa: 3°; magnitudine nebulosa: 10

Nuova immagine a colori dell'area soprastante la nebulosa Cono, dove si trovano varie nebulositÓ e l'ammasso aperto identificati in comune come NGC 2264. L'oggetto multiplo fu scoperto da WQilliam Herschel nel 1784, ed è situato prospetticamente nella costellazione dell'Unicorno (MON-Monoceros): è composto da una nebulosa ad emissione più una nebulosa a riflessione assiene a varie nebulosità oscure, tutte associate all'ammasso aperto chiamato "Albero di Natale". La parte più luminosa della nebulosa, che è di colore blu (quindi si tratta d'una nebulosa a riflessione), riflette la luce della stella S Monocerotis, una variabile molto calda. In basso al centro è possibile notare pure la nebulosa oscura Cono, visibile come un'intrusione scura a forma di triangolo con la punta rivolta verso il centro dell'immagine. Alla sommità della Cono sta uscendo dal suo bozzolo oscuro di polvere e gas (chiamato globulo di Bok) una nuova stella.

NGC 2264 è un largo ammasso aperto, piuttosto disperso, che consta d'una ventina di stelle luminose, tra le quali 15 Mon, di magnitudine 4,6, e un centinaio di altre più deboli. La disposizione della stelle ricorda la punta d'una freccia rivolta verso sud, lunga 26' d'arco. Tutto l'ammasso è avviluppato in nebulosità e la sua distanza viene stimata in 2.450 a.l. (751 parsec), in accordo con quella stimata per la Nebulosa Rosetta, la quale sembrerebbe appartenere anch'essa alla nebulosità qui illustrata. Inoltre entrambi gli oggetti parrebbero essere interagenti con le grandi nebulosità di Orione. Le stelle dell'ammasso dovrebbero essere molto giovani, dato che sono presenti parecchie variabili T Tauri, giovanissime stelle ancora in contrazione gravitazionale. L'età calcolata sembra essere di circa 1-2 milioni d'anni.

Nel sito è disponibile un'altra immagine della nebulosa Cono, presa da Rolando Ligustri nel 2009.

L'immagine ha una dimensione di 1024x674 pixel, è a 16,8 milioni di colori ed occupa 3,9 MB, qui compressi a 88 KB.

Telescopio rifrattore: FLT132; f/7
CCD: M25C
Tempo di integrazione: somma di 10 pose da 8 minuti

Nebulose | Ammassi Aperti | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli | Dizionario
Homepage
Copyright © 2010 di Lucio Furlanetto (testo) e Fabrizio Romanello (immagine)
Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved

Pagina caricata in rete: 21 luglio 2010; ultimo aggiornamento (1º): 22 luglio 2010