logo 3KB 04/07/2000
23:00 T.U.
Immagine di Mauro ZORZENON
e Cristina SCAURI
Ripresa da
Campo Imperatore
Sezione
Varie
North Pole Rotation observed from Campo Imperatore: 134 KB
LA ROTAZIONE CELESTE

Quest'immagine mostra il Polo Nord celeste, con le stelle che "ruotano" attorno ad esso a causa della rotazione terrestre attorno al proprio asse. La lunghezza degli archi di cerchio è proporzionale al tempo dell'esposizione. Per ottenere un cerchio completo si dovrebbe esporre, quindi, per 24 ore continuate, cosa ovviamente impossibile da fare.
Si potrebbe per˛ escogitare il trucco d'effettuare tre esposizioni di otto ore ciascuna a intervalli di quattro mesi l'una dall'altra per comporle insieme con le moderne tecniche d'elaborazione delle immagini. Ma, a causa del fondo luminoso del cielo, dell'inquinamento luminoso artificiale, del difetto di reciprocitÓ delle pellicole fotografiche e altri fattori deleteri per le riprese, probabilmente una composizione di 24 ore risulta quasi impossibile da fare. Non mi risulta, a quanto ne so, che nessuno abbia mai tentato di farlo.

La diapositiva di Mauro e Cristina riprende la rotazione per circa due ore e venti minuti e mostra già, nell'angolo basso destro, gli effetti delle luci cittadine (col conseguente inquinamento luminoso). E Campo Imperatore non è certamente in una zona ad alta densità abitativa! Tutt'altro.... Coautrice della lunga ripresa è Cristina Scauri che ha aiutato Mauro nel controllo del movimento d'inseguimento.

L'immagine di questa pagina ha una dimensione di 800x1215 pixel; è a 16,7 milioni di colori ed occupa 5,5 MB, qui compressi di venti volte a 134 KB.

Obiettivo: Zoom Sigma 28-70 a 28 mm; f/11
Pellicola fotografica: Kodak E 200 (esposta a 640 ISO)
Tempo di esposizione: 2h 20m

Immagini Varie | Fotografia, ccd e ricerca | Articoli | Dizionario
Homepage
Copyright © 2000 di Lucio Furlanetto (testo) e Mauro Zorzenon-Cristina Scauri (immagine)
Tutti i diritti sono riservati / All rights reserved

Pagina inserita in rete: 7 settembre 2000; ultimo aggiornamento (2º): 9 gennaio 2011