logo - 24 KB

3-5 maggio: Sette astri in congiunzione...
(... senza conseguenze per la Terra!) (04/03/2000)

In un arco di cielo esteso una ventina di gradi, nei giorni dal 3 al 5 maggio, si troveranno casualmente raggruppati il Sole, la Luna e cinque pianeti (Marte, Saturno, Giove, Venere e Mercurio).

Iurtroppo, a causa della presenza del Sole sarÓ impossibile osservare l'addensamento di corpi celesti, che resta quindi una semplice "curiositÓ" astronomica.

Gli effetti sulla Terra di questo allineamento saranno nulli, a parte le normali maree luni-solari.

Ricordiamo che i cinque pianeti coinvolti saranno a distanze disparatissime dalla Terra, con i due pianeti pi¨ grandi (Giove e Saturno) alla massima distanza da noi.

La forza di marea di tutti i pianeti coinvolti nell'allineamento sarÓ, complessivamente, inferiore ad un milionesimo di quella usualmente esercitata dalla Luna e quindi solleverÓ il livello delle acque di circa un micron, un millesimo di millimetro (e non decine di metri come delirato da alcuni catastrofisti americani).

Se qualcuno parlasse di evento imprevisto, catastrofico o sovrannaturale, vi invitiamo a consultare il comunicato diffuso da SCIS ben 5 mesi fa, il 2 gennaio 2000, consultabile a questo indirizzo: http://www.uai.it/scis/com/com06.htm.

Pu˛ essere utile anche la lettura delle prime righe del comunicato di Space Science: http://www.spacescience.com/headlines/y2000/ast02may_1.htm .


Vai a I Comunicati SCIS
Vai a Circolo Astrofili Talmassons
Vai a Fotografia, ccd e ricerca
Vai a I Notiziari

Vai alla Home Page del CAST
Per contattarci clicca: Il Circolo Astrofili Talmassons
Testo comunicato: Copyright © 2000 by SCIS